Dormire bene anche con il raffreddore

I SINTOMI INFLUENZALI, UN OSTACOLO AL SONNO

Humer spray per il raffreddoreRaffreddore, naso chiuso, congestione nasale, sinusite. Quando si soffre di questi sintomi l’unica cosa che si vorrebbe fare è dormire, ma queste infiammazioni, al contrario, impediscono di riposare tranquillamente e la notte ci si sente ancora peggio. La produzione di muco e la congestione nasale possono infatti aggravarsi durante la sera. Inoltre, la respirazione attraverso la bocca, conseguenza della congestione, può portare all’irritazione delle vie aeree, determinando un aumento della tosse. Tutto questo causa l’interruzione del sonno e impedisce all’organismo di avere il giusto riposo di cui ha bisogno.

L’IMPORTANZA DI DORMIRE

Dormire dà infatti la possibilità al proprio corpo e alla propria mente di riposarsi e ricaricarsi, consente inoltre all’organismo di superare sintomi influenzali quali il raffreddore. L’associazione tra sonno e infiammazione si verifica a livello molecolare, confermando che è importante riposare molto quando si è colpiti dai sintomi influenzali. È necessario trascorrere sotto le coperte almeno 7-8 ore di sonno profondo e indisturbato perché le nostre difese immunitarie siano forti e reattive contro le aggressioni dei virus e dei batteri.

I RIMEDI NATURALI

Esistono però dei rimedi naturali che ci consentono di non passare intere nottate a rigirarci nel letto e godere del giusto riposo di cui abbiamo bisogno.

1. Eliminare la congestione:

il muco interferisce con la respirazione, è importante utilizzare lo spray nasale che libera il naso rapidamente e allevia la pressione sinusale e il dolore. Le vie aeree sono così libere e umide;

2. Camera da letto buia:

la luce dice al nostro cervello di svegliarsi, è quindi importante creare un ambiente buio così da migliorare la qualità del sonno. Potete anche indossare una mascherina che ricopra gli occhi.

3. Camera da letto fresca:

La temperatura della camera da letto deve essere bassa, tra i 12 e i 23 gradi, quando la temperatura del nostro corpo scende infatti, il cervello entra in modalità sonno;

4. Doccia calda:

va fatta prima di coricarsi, aiuta il muco a sciogliersi, idrata le vie nasali e la riduzione di temperatura: una volta usciti dalla doccia, permette al corpo di prepararsi al sonno;

5. Indossare i calzini:

indossare i calzini a letto è importante perché il riscaldamento dei piedi prepara il corpo a rilassarsi e dormire;

6. Testa sollevata:

dormire con la testa sollevata su più cuscini allevia la pressione dei seni e aiuta la respirazione;

7. Rilassarsi:

è fondamentale la nostra mente sia rilassata, quindi prima di andare a letto leggete, ascoltate musica distensiva o meditate.